TIMELINE

Prima del 1876

Partiamo da qui: dalle storie datate prima del 1876, quando partire significava spingersi verso l'ignoto. Racconti, leggende, frammenti non sempre ben...

TIMELINE

1876-1900

Comincia il secolo della grande emigrazione italiana e la nostra regione, sebbene in proporzione minore, ci regala esperienze e avventure fantastiche....

TIMELINE

1901-1915

In questo periodo si toccò il picco dell'emigrazione: quasi mezzo milione di corregionali se ne andarono attraversando paesi e continenti. Si partiva ...

TIMELINE

1916-1942

Diminuiscono le partenze (circa 190.000) ma non il fascino delle storie. Conoscerete "il re dei giaguari", "il Creatore di sogni", grandi storie di do...

TIMELINE

1943-1961

E' il dopoguerra, le partenze ricominciano ad aumentare e molti corregionali cercano di ricongiungersi con parenti partiti negli anni precedenti: il v...

TIMELINE

1962-1976

La situazione economica e sociale italiana comincia a migliorare e le partenze calano sensibilmente (lasciano il paese 61.125, meno della metà del per...

TIMELINE

1977-2000

Un passaggio importante segna la fine della vecchia emigrazione e l'inizio della nuova emigrazione: cambiano i mezzi di trasporto e di comunicazione, ...

TIMELINE

2001-2010

Il nuovo millennio ci racconta nuove esperienze e nuove avventure dei nostri corregionali nel mondo: i dati ricominciano a salire (circa 9.064 partenz...

TIMELINE

2011-2020

I numeri aumentano: in questo periodo sono partiti 13.249 corregionali, prevalentemente tra i 18-39 anni: sono giovani alla conquista del mondo o alla...

TIMELINE

Dopo 2020

Prima del 1876
1876-1900
1901-1915
1916-1942
1943-1961
1962-1976
1977-2000
2001-2010
2011-2020
Dopo 2020

Mostre

Storie

News ed eventi

Archivio News

Archivio Eventi

Emigrazione in numeri

Nel secolo canonico dell'emigrazione italiana (1876-1973), l’emigrazione emiliano-romagnola è stata molto inferiore alla media nazionale: il tasso di emigrati dalla nostra regione, infatti, si aggirava intorno al 3,5% e risultava la metà di quello nazionale (con forti differenze a livello provinciale).Nel secondo dopoguerra i numeri dell’emigrazione si mantengono piuttosto elevati fino agli anni ‘70 e stabili negli anni successivi, con un’impennata negli ultimi 10 anni. A livello regionale, la nuova emigrazione, dopo anni di calo, ha ripreso a salire in modo deciso dopo il 2010 con andamento sempre crescente.


Scopri di più