FROM
TO
Nipote di coloni immigrati arrivati a Capitan Pastene nel 1904, Lily ha ricevuto grandi insegnamenti e valori dai nonni, dai genitori e dalla famiglia in generale, che nel tempo sono stati arricchiti grazie ai contributi di diverse persone che ha conosciuto anche attraverso le associazioni di emiliano-romagnoli in Cile

Lily è la nipote di coloni italiani che sono venuti a Capitán Pastene, Cile, nel 1904, nata il 30 maggio 1951, la sesta di 8 fratelli. Cresce sotto la protezione di una famiglia unita in cui i valori sono prioritari e le radici e le tradizioni italiane vengono coltivate. La scuola primaria è stata fatta a Capitán Pastene (Escuela Coeducacional completa N° 8).

A 16 anni si trasferisce con sua famiglia nella città di Talcahuano, dove si integra al mondo del lavoro e continua a proseguire gli studi ottenendo il titolo di dattilografia, che gli permette di lavorare in uno studio giuridico commerciale della zona. Nella sua ricerca di una maggiore educazione e sviluppo personale, ha iniziato a studiare l'economia all'Università di Concepcion, una carriera che è stata interrotta, dopo solo due anni di studi, a causa della situazione politica in Cile nel 1973. Riesce però alla fine a laurearsi come contabile nell'Istituto Superiore di Commercio (INSUCO) della città di Concepción. Negli anni ottanta entra come dipendente presso l'Università di Concepcion e dopo 5 anni assume la responsabilità della Biblioteca del Centro per le Scienze Ambientali EULA - Cile.

Lily Tonioni è un membro fondatore e principale promotore dell'Associazione Regionale E.R (A.R.E.R) Concepción e di altre Associazioni del Sud (Traiguén, Purén e Capitán Pastene). Ha servito efficacemente come segretaria, diventando poi presidentessa della stessa. La sua preoccupazione permanente per la lingua italiana e le sue radici l'hanno portato a partecipare ai diversi corsi di italiano e ha imparato ampiamente la lingua in modo autodidatta. Ciò le ha permesso di trasmettere ai membri di A.R.E.R di Concepción attraverso lezioni informali e itineranti che si tengono ogni sei mesi.

Tra il 2002 e il 2003, si dedica alla ricerca e al raccoglimento delle storie della migrazione italiana in Cile nel 1904 -1905, e di chi è venuto in quegli anni a colonizzare le terre di “Araucana” a Capitan Pastene. Questa ricerca si è concretizzata in un libro: "Capitan Pastene: Madre Araucana recibió hijos italianos. Visión gráfica a los 100 años de su colonización convenida Italo-Chilena 1904-2004".

Successivamente, nel 2005 Lily ha pubblicato un nuovo libro: "Parole Incantate" che fa la cronaca della celebrazione del centenario di Capitan Pastene, e comprende anche un acrostico di ciascuno dei cognomi delle famiglie immigrate e la posizione geografica di origine di questi cognomi.

Per il suo impegno come scrittrice, ha ottenuto diversi premi in concorsi letterari a livello regionale.

TESTIMONIANZE E PERSONAGGI