FROM
TO
Professoressa universitaria, studiosa, ricercatrice, presidente e fondatrice dell'Associazione ReteDonne. La storia di una modenese in Germania 

Nativa di Modena, Lisa si è stabilita definitivamente in Germania nel 1975, dopo aver vinto un concorso per titoli ed esami presso l’Università del Saarland come docente di lingua e cultura italiana nel Dipartimento di scienze della traduzione, e dopo aver frequentato oltre che l’Universitá di Bologna, anche quelle di Münster e Kiel finendo il percorso di studi in entrambi i paesi.

Suo sicuramente il merito di aver introdotto nel suo insegnamento gli aspetti socioculturali dell’Italia di oggi e la storia contemporanea ed ha sempre portato avanti un discorso di genere anche nel contesto migratorio.

Trasferitasi definitivamente a Berlino nel 2013 ha fondato qui una filiale dell’Associazione ReteDonne, di cui lei era stata nel 2010 socia fondatrice ad Amburgo. L’Associazione, senza scopo di lucro, si rivolge a tutte le donne emigrate e migranti di nuova generazione in varie città della Germania. Dal 2014 al 2018 Lisa è stata presidente nazionale dell’organizzazione consolidandone il profilo e ampliandone i contenuti. Dal gennaio 2019, scaduto il suo mandato, rimane presidente della sezione berlinese da lei fondata attirando con il suo lavoro di “mentoring” un numero sempre più consistente di persone.

Autrice in lingua tedesca di prosa e poesia ha pubblicato due volumi di racconti brevi e un volume di poesie. Suoi anche due volumi per l’approfondimento del lessico e della “civiltà" italiana, editi anni fa dalla casa editrice Langenscheidt e il suo consistente volume “Donne mobili: l’emigrazione femminile dall'Italia alla Germania 1890-2010” ed. italiana Jannone,editore 2012, e la edizione tedesca tradotta e aggiornata da lei stessa “Donne mobili - die Frauenmigration von Italien nach Deutschland 1890- 2015” Shaker Verlag 2015.

Nella sua qualità di docente universitaria, Lisa ha iniziato negli anni '90 uno scambio Erasmus per studenti e una mobilità per docenti tra il Dipartimento di lingue e culture europee dell'Università di Modena e quella dell'Università di Saarland. Lo scambio ha portato poi ad ulteriori sviluppi e a nuovi contatti tra Lisa e il Centro Documentazione Donna di Modena e l’Unione Donne in Italia tramite l’attuale presidente, ex studentessa Erasmus appunto all’Università del Saarland.

Il 14.02.2018 Lisa è stata insignita dell’attestato di merito “Italiana dell’anno” per il suo impegno volto all'integrazione delle donne italiane in Germania e contro la violenza di genere da parte del COMITES BERLIN. La cerimonia di premiazione ha avuto luogo nella sede dell’Ambasciata d’Italia a Berlino.

VIDEO | Dossier - quarta puntata

Qual è stato il ruolo delle donne nell’emigrazione storica e quali caratteristiche ha la mobilità femminile ai giorni nostri?

In occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, la Consulta ha inaugurato un percorso di approfondimento sul tema dell’emigrazione femminile, dedicando la quarta puntata di DossiER alle protagoniste del fenomeno, partendo dal progetto "Polifemmes – donne e culture in movimento", realizzato con il contributo della Consulta ER nel mondo.

Dal 2018 il progetto ha visto il coinvolgimento di numerose associazioni tra cui Eutopia Rigenerazioni Territoriali (Reggio Emilia), Emilia-Romagna Parigi, Italia in Rete (Parigi) e le associazioni di emiliano-romagnoli di Genk, di Stoccarda, di Berlino, di Lisbona e l’Associazione ReteDonne Berlino (Germania), il Centro Documentazione Donna di Modena e il laboratorio di ricerca “Storia delle Migrazioni” dell’Università di Modena e Reggio. 

Ospiti della puntata: 

  • Lisa Mazzi – Docente universitaria, Presidente e fondatrice dell’Associazione ReteDonne Berlino, autrice del libro Donne mobili. L'emigrazione femminile dall'Italia alla Germania (1890-2010)” Cosmo Iannone ed. 
  • Diana Zangari – Associazione Emilia-Romagna di Genk (Be) e Consigliera Comites Limburgo (Paesi Bassi) 

 
Conclusioni: VicePresidente della Consulta, Valentina Stragliati.

Moderatore: Gianfranco Coda


 

TESTIMONIANZE E PERSONAGGI